Ci pensi Silvia?

Ci pensi Silvia, ci pensi ancora?
Laddove te ne stai a cosa pensi?

Perché di sicuro da qualche parte sarai finita e qualcosa starai facendo.
Non riuscivi mai a stare ferma qui tra noi e anche lì sarai impegnata.

Ci pensi Silvia?
Ci pensi che il tuo volto nella mia memoria non è cambiato?
Ci credi che ti ricordo ogni giorno?

Perché me l'ero ripromesso.
Di non dimenticarti.
Non sono mai venuto a guardare quella pietra che ti dovrebbe rappresentare,
dove hanno messo solo la tua essenza mortale.

Son quasi certo che di me non hai mai avuto una buona impressione.
Molto probabilmente mi hai schifato, ritenuto un fallito.
E non posso darti torto.
Lo ero, lo sono.

Ti chiedo solo di guardarmi ora, se puoi, lì dove sei.
Di pensarmi almeno una volta.
Inserito da Ino il 11-07-2009 04:02:00
Inserito da ELISABETTA BERTI il 10-06-2010 08:33:45
Caro Ino; circa un anno fa hai scritto un bellissimo pensiero, che e'stato certamente accolto con gioia. Io capisco perchè l'hai scritto. Sarebbe stato bello se Silvia ti avesse visto come sei oggi. Si dice che tutto ha una ragion d'essere. Io non so se sia vera questa cosa, ma ti sono vicina pur non conoscendoti.Un abbraccio, Elisabetta